Prove su strada - Recensione prodotti informatici

GB consulenza ha deciso di condividere con i visitatori del sito le esperienze di utilizzo di alcuni prodotti informatici in modo da offrire qualche riferimento a chi fosse in procinto di fare un acquisto.

Inizieremo con la prova di 2 modem ADSL/VDSL di Asus.

Abbiamo eseguito delle prove con il modem-router di ASUS modello DSL-N17U dopo aver provato il fratello minore DSLN16U .

Questi modem sono già predisposti per il collegamento alla fibra ottica con gli attuali standard quindi possono essere utilizzati sia su ADSL classiche che con le linee in fibra.

Abbiamo deciso di utilizzare questi modem router poichè rispetto alle altre marche forniscono in una fascia di prezzo bassa la possibilità di attivare il servizio VPN (Virtual Private Network) in modo da poter gestire connessioni dall'esterno in maniera totalmente sicura utilizzando il programma client gratuito OPENVPN disponibile sia con windows che con Apple e Linux oltre che su iOS e Android.

Questo è un servizio indispensabile se ci sono ragioni particolari per connettersi dall'esterno a casa o pall' ufficio , come ad esempio per i casi di utilizzo dei sistemi di videosorveglianza con telecamere o webcam interne che spesso se di fascia economica hanno grossi problemi di sicurezza.

Indispensabile anche per chi necessita di reperire dati da archivi locali (file , documenti , foto , cataloghi , etc, ) quando si trova fuori ufficio.

Esistono anche altri modi per connettersi a casa o all'ufficio quando si è fuori ma la VPN crea un tunnel tra noi e il modem nel quale fa passare i dati crittografati. In questo modo tutte le informazioni e i file che transitano tra noi e il modem sono protetti anche contro delle analisi dei dati in transito.

Chiaramente visto la fascia di prezzo e quindi la potenza limitata delle CPU e la quantità di memoria ridotta rispetto a fasce superiori non è consigliabile utilizzare il servizio VPN con più utenti in contemporanea ma con 1 o 2 utenti non ci saranno problemi.

Grazie all'interfaccia di configurazione asusWRT è inoltre possibile andare a modificare parametri di linea solitamente non accessibili oppure utilizzare servizi supplementari quali ad esempio :

  • gestire l'abilitazione oraria del WIFI sulla base di un calendario giornaliero per chi volesse diminuire le onde radio ad esempio notturne ma lasciare il modem sempre acceso .
  • Accendere i computer o server spenti utilizzando il servizio WOL (Wake on LAN)
  • Grafici per verificare le velocità di navigazione su VDSL/ADSL/rete WIFI e rete cablata , un grafico di analisi della qualità della linea e i log dettagliati di allarmi o segnalazioni.
  • Gestione di stampanti multifunzione collegate su porta USB (sia per la stampa che per la scannerizzazione)

 

Rispetto ad altre marche/modelli l'asus per la fascia medio-bassa di prodotto utilizza un processore MediaTek , il quale è considerato di minor qualità o meglio di minor compatibilità con i DSLAM (apparati di centrale pubblica che gestiscono l'ADSL/VDSL) , soprattutto con distanze elevate dalla centrale pubblica o con linee particolarmente disturbate.

Il chip preferito da molti esperti è il Broadcom soprattutto perchè la maggioranza delle centrali pubbliche sono di marca Siemens o Alcatel che utilizzano gli stessi componenti e quindi garantiscono un miglior accoppiamento.

Nei casi che abbiamo testato la centrale pubblica di riferimento utilizza LantiQ che si comporta molto bene con i modem ASUS in qualsiasi situazione.

Fra pochi giorni inseriremo i link alle prove dei 2 prodotti ASUS.